INCONTRO COL SINDACO

sindacoNei giorni scorsi, precisamente il 2 agosto, la nostra Associazione è stata ricevuta dal Sindaco.

Si è trattata di una visita di cortesia, finalizzata alla presentazione del nuovo Direttivo dell’Associazione, come uscito dall’Assemblea del luglio scorso.

Presenti per l’Associazione Danilo Galante, Vincenzo Conte, Paolo Zerioli e Luana Bolzan.

Ovviamente l’occasione era troppo ghiotta per non fare il punto col primo cittadino sulla situazione generale di Porto Santa Margherita.

Pur nell’opposto gioco delle parti, l’incontro è stato improntato ad un grande rispetto reciproco, con una prioritaria condivisione delle difficoltà contingenti.

Come Associazione abbiamo rinnovato al Sindaco l’elenco delle problematiche irrisolte di Porto Santa Margherita, le relative priorità, l’insostenibile pressione fiscale (anche locale).

Da parte dell’Amministrazione è stato riconosciuto un “credito di attenzioni” per Porto Santa Margherita, dopo tanti anni di colpevoli negligenze, riconducibili alle amministrazioni precedentemente succedutesi.

Tali attenzioni potranno tuttavia concretizzarsi solo sulla base del gettito dell’imposta di soggiorno e su un auspicabile allentamento del patto di stabilità, comunque non atteso prima del prossimo anno.

Si è convenuto di istituire una sorta di filo diretto permanente con l’Amministrazione per monitorare lo sviluppo del “Progetto darsena”, unitamente alla famiglia Lucchese, nonché per un costante scambio di informazioni sull’utilità della prosecuzione del progetto del rifacimento spiaggia, che allo stato attuale sembra creare più problemi che benefici (controparte è la Regione).

Inoltre il Sindaco ha assicurato un intervento dell’Amministrazione pressoché immediato (entro la fine di settembre) per la sostituzione, in alcune zone di Porto Santa Margherita, dei lampioni di illuminazione pubblica con altri di nuova generazione.  In contemporanea saranno sostituiti i cavi di trasmissione della corrente con  l’obbiettivo di impedire il ripetersi del blackout delle scorso luglio. Le zone sono in via di definizione e l’Amministrazione si è riservata di comunicarcele nel corso del mese di agosto.

Un primo cenno di attenzione, doveroso, ma al quale nelle attuali circostanze ci piace dare un significato particolare.

You can follow any responses to this entry through the RSS feed. Commenti e pingback sono disabilitati.

One Comment

  1. GEMIN EVARISTO says:

    continuare a chiedere e non solo dare,per ottenere qualcosa in cambio.